domani-possibile-incontro-tra-conte-ed-arcelormittal

arcelormittal incontro conte governo

Domani potrebbe esserci un nuovo incontro tra il premier Conte ed i vertici dell’azienda ArcelorMittal, per cercare una soluzione per il caso Ilva ed evitare che non si rispettino gli accordi firmati un anno fa dallo società franco-inglese. Ieri c’era stato lo scontro tra i sindacati e Confindustria, per la questione dei livelli occupazionali, con Maurizio Landini che accusa Vincenzo Boccia di voler ridurre i lavoratori di Ilva, a causa della crisi dell’acciaio.

Piano del Governo a favore dell’azienda

Sembra che il Governo possa proporre ad ArcelorMittal un piano più conveniente, ripristinando lo scudo penale ed un piano a tempo finanziato dalla Stato, possibilmente da Cassa Depositi e Prestiti. Questo per andare incontro alle richieste della multinazionale, che ha chiesto 5mila esuberi a causa della crisi dell’acciaio e del calo di produzione.

Attacco da parte di Salvini, che ha fatto notare come si potrebbero inserire dei soldi pubblici nella trattativa: “Chi paga? Chi li mette i soldi?”, facendo riferimento al nuovo piano del Governo per convincere ArcelorMittal. La multinazionale ha già messo sul piatto 1,8 miliardi di euro per l’acquisizione dell’ex Ilva. L’ex premier Paolo Gentiloni invita l’azienda a rispettare gli accordi presi, che furono portati avanti durante il suo governo, con il ministro Carlo Calenda a gestire il processo.

Critico lo stesso Calenda, che ha difeso l’accordo raggiunto durante il suo mandato, ed ha invitato nei giorni scorsi il Governo a farlo rispettare, dopo aver dato una possibilità di svincolarsi a ArcelorMittal togliendo lo scudo penale.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here